1. Libri

    image
  2. MessaMeditazione

    image
  3. Prodotti

    image

Estratto Foglietto

Domenica 6 Ottobre 2019 | XXVII del Tempo Ordinario (C)

«ACCRESCI LA NOSTRA FEDE!»

LETTURA

Gesù è in cammino per le vie del mondo. Non è un viaggio qualunque. Con tappe intermedie, questo viaggio porterà anche noi, con lui, a Gerusalemme e alla croce. Ci porterà a quella suprema testimonianza di amore in cui consiste tutta la vita cristiano.

MEDITAZIONE

Gli apostoli ci istruiscono che il viaggio della vita si fa alla luce della fede. La loro richiesta è altamente istruttiva per tutti. Quando incontriamo il Signore dobbiamo chiedere la fede: perché ce la conceda e la faccia crescere. Altrimenti le prove e la storia ci schiacciano. Nella vita, infatti, né soccombono tutti, né si soccombe per quello che accade fuori. Soccombe solo chi non ha forza interiore, chi non è garantito da Dio. Ecco il profeta Abacuc: «Soccombe il malvagio, mentre il giusto vivrà per la sua fede» (cfr. Ab 2,4). Qui emerge un’indicazione preziosa per la vita spirituale, secondo cui la fede nel Signore non cambia le situazioni esteriori della vita, mentre vuole cambiare e cambia noi nella storia. Perché la fede ci dà occhi e cuore nuovi, percezione e lettura diverse di ciò che accade dentro e fuori di noi. Il problema vero della nostra vita è la fede: “Se aveste fede!”. E la fede si vede: quando c’è e quando non c’è. Perché con la fede i problemi si ridimensionano, si aprono e si risolvono in qualche modo. Senza fede tutto si ingigantisce, si incancrenisce e si complica. Fede e difficoltà sono inversamente proporzionali. Con una grande fede le difficoltà si rimpiccioliscono, senza fede si ingigantiscono. Come bene prezioso, il Signore ci assicura che di fede ne occorre poca per risolvere i mille ostacoli della vita. Non soltanto per spostare le montagne, ma anche e soprattutto per gettare e far sparire in fondo al mare le difficoltà che rendono triste il volto e il cuore. Bella l’immagine della Parola di Dio che la fede è anche un po’ come il mare sconfinato nel quale affondano e scompaiono tutte le preoccupazioni. Per questo, senza fede noi obbediamo passivamente alla legge e alla forza invincibile della materia. Con la fede sono le cose ad obbedire, così come la tempesta obbedisce alla Parola del Signore. La fede non è una medaglia da appuntare al petto, o un vanto da sbandierare per raccontare e raccontarci quanto siamo bravi. Perché la fede non fonda nuovi diritti, ma aumenta il dovere: ci porta a concludere che pure se riuscissimo a compiere interamente il nostro compito, saremmo ugualmente servi inutili! autoaffermazione.

 

PREGHIERA

Signore, non vogliamo appropriarci né gloriarci del bene che ci dài o ci concedi di fare. Aumenta la nostra fede per spianare la strada al tuo amore, perché in tutto quello che facciamo ci ricordiamo che siamo soltanto servi inutili.

AGIRE

Oggi non chiederò al Signore di cambiarmi la storia e di darmi una vita diversa, ma gli chiederò soltanto la fede, per vedere tutto con cuore e occhi nuovi.

 

Preghiera dei fedeli

Fratelli e sorelle, la chiamata del Signore ci convoca in questa grande preghiera che è la Santa Messa; affidiamo la nostra vita e il destino del mondo all’aiuto di Dio.

Preghiamo insieme e diciamo:

R/. Signore, aumenta la nostra fede.  

  1. 1. Signore, rendi salda la nostra fede, per riconoscerti come il Maestro e l’Amico della vita. Ravviva il dono che è in noi attraverso i sacramenti della Chiesa. Noi ti preghiamo. R/.
  1. 2. Signore, ti affidiamo l’impegno pastorale del nostro vescovo e dei sacerdoti. Rinnova la chiamata alla vita sacerdotale, religiosa e missionaria. Donaci famiglie cristiane, santificate dal sacramento del matrimonio. Noi ti preghiamoo. R/.
  1. 3. Signore in questo mese del Rosario ti affidiamo, per l’intercessione di Maria tua Madre, la Chiesa missionaria nel mondo, per l’annuncio del Vangelo e la conversione della vita. Noi ti preghiamo. R/i>
  1. 4. Signore donaci la grazia di non vergognarci di te, disposti a soffrire per il Vangelo fino ad essere umiliati e non compresi, in comunione con i nostri fratelli perseguitati. Noi ti preghiamo. R/./li>

Come figli fiduciosi, abbiamo consegnato al Signore la nostra comune preghiera, perché la porti a compimento con la sua grazia. Amen.

Calendario liturgico settimanale

7 – 13 ottobre 2019
XXVII del Tempo Ordinario – III del salterio

 

Lunedì 7 – Beata Vergine Maria del Rosario, M

S. Marco I | S. Augusto | S. Giustina|S. Marcello | SS. Sergio e Bacco

[At 1,12-14; Sal: Lc 1,46-55; Lc 1,26-38]

 

Martedì 8 – Feria

S. Felice | S. Pelagia | S. Reparata | S. Ugo da Genova

[Gio 3,1-10; Sal 129; Lc 10,38-42]

 

Mercoledì 9 – Feria - SS. Dionigi e C., mf

S. Giovanni Leonardi, mf | S. Deodato | SS. Diodoro, Diomede e Didimo| S. Publia | S. Sabino

[Gio 4,1-11; Sal 85; Lc 11,1-4]

 

Giovedì 10 – Feria

SS. Cassio e Fiorenzo | S. Daniele Comboni| S. Paolino di York

[Ml 3,13-20a; Sal 1; Lc 11,5-13]

 

Venerdì 11 – Feria – S. Giovanni XXIII, mf

S. Firmino | S. Gaudenzio | S. Santino

[Gl 1,13-15; 2,1-2; Sal 9; Lc 11,15-26]

 

Sabato 12 – Feria

S. Felice IV | S. Massimiliano di Celeia | S. Serafino

[Gl 4,12-21; Sal 96; Lc 11,27-28]

 

Domenica 13 – XXVIII del Tempo Ordinario (C)

S. Geraldo D’Aurillac | S. Fiorenzo | S. Romolo | S. Venanzio

[2Re 5,14-17; Sal 97; 2Tm 2,8-13; Lc 17,11-19]

© Copyright Edizioni Art 2015 - Sede Legale - Via Virginia Agnelli 100 - 00151 Roma - P.IVA: 01856010036